Artemia Nova Editrice
STORIA DELLA MASSONERIA IN ABRUZZO
STORIA DELLA MASSONERIA IN ABRUZZO

STORIA DELLA MASSONERIA IN ABRUZZO

Autore: Elso Simone Serpentini, Loris Di Giovanni

Genere: Saggistica

€ 25,00

Descrizione:

Alla notevole ripresa culturale della Napoli settecentesca, che, insieme con l'incremento degli scambi economici e culturali con altri paesi, portò al cosiddetto “illuminismo napoletano”, diede grande impulso il fenomeno massonico.

Proprio nell'ambiente napoletano mosse i primi passi la Massoneria abruzzese, con i “fratelli” del reggimento “Abruzzo Ultra”, che costituirono la Loggia militare di Capua, e con quegli illuminati intellettuali abruzzesi che trasferirono le idee della “fratellanza” nella loro regione quando vi fecero ritorno.

Questo libro ripercorre lo sviluppo di queste idee e la storia delle prime Logge abruzzesi, da quelle dei protagonisti della “Rinascenza teramana” di fine Settecento alle Logge castrensi del periodo napoleonico. Seguono una dettagliata ricostruzione della diffusione in Abruzzo della Carboneria e un'analisi dei suoi rapporti con la Massoneria nel primo Ottocento, la descrizione della ripresa dell'attività massonica dopo l'Unità d'Italia e delle vicende relative al complesso quadro della Massoneria abruzzese del secondo Ottocento e dei primi anni del Novecento.

Viene poi tratteggiato il dualismo tra il Grande Oriente d'Italia e la nuova Obbedienza di Piazza del Gesù, sorta con lo scisma ferano del 1908, per poi passare al dibattito tra neutralismo ed interventismo alla vigilia della Grande Guerra e ai rapporti con il Fascismo, fino alle elezioni del 1924.

Si parla poi dell'occupazione fascista delle Logge e del loro scioglimento come conseguenza dell'atteggiamento antimassonico del Regime, che nel 1925 varò un'apposita legge contro le associazioni segrete.

Il libro si conclude con la rinascita della Massoneria nel dopoguerra e la ricostituzione delle Logge in Abruzzo e presenta un'ampia appendice documentaria.

Info

Codice ISBN: 978-88-94877-69-4

Pagine: 308

Informazioni: FORMATO 15 X 21 cm

Status: Disponibile

Anno di pubblicazione: 2019

  • Elso Simone Serpentini

    ELSO SIMONE SERPENTINI, già docente di storia e filosofia e collaboratore e direttore di periodici e testate radiotelevisive, dopo aver pubblicato Storia del calcio teramano 1913-1982 (1982) e Consigliere si calmi (1990), in cui proponeva uno studio del linguaggio politico usato nelle assemblee pubbliche elettive, nel 2001 ha dato vita alla collana La Corte! Processi celebri teramani (nella quale sono stati finora pubblicati trentasei volumi), in cui ricostruisce crimini e relative vicende processuali con uno stile narrativo che, ispirandosi ad una scrittura postmoderna, unisce il rigore documentaristico alle tecniche descrittive della letteratura gialla classica.

    Nel 2004 ha dato vita alla collana Briganti d'Abruzzo (sono apparsi finora cinque volumi sul brigantaggio medievale e rinascimentale). Nel 2008 ha pubblicato la prima traduzione in italiano moderno del capolavoro della letteratura spagnola barocca Il Criticone, di Baltasar Gracián (1651/57). Nel 2009, insieme con lo studioso francese Maurice Mauviel, ha pubblicato Enrico Sappia, Cospiratore e agente segreto di Mazzini, una biografia assai documentata di un protagonista e testimone dei principali fatti storici europei dalla fondazione della Repubblica Romana ai primi anni del Novecento, curando nel 2016 i suoi Scritti abruzzesi, una serie di articoli pubblicati dal 1879 al 1886 con lo pseudonimo Enrico Sappia De Simone.

    Studioso di storia della Massoneria, èautore di All'Oriente di Teramo. La Massoneria teramana tra storia e cronaca (2014), con Loris Di Giovanni di Storia della Massoneria in Abruzzo (2019), con Loris Di Giovanni e Roberto Carlini Il manoscritto di Pianella. Un catechismo abruzzese del primi dell'Ottocento (2019) e con Loris Di Giovanni, Marcello Mazzoni ed Emidio D. De Albentiis Fabrizio Padula. Il medico, il politico, l'artista, il massone (2020).

    Ha curato, nell'ambito dello studio della storia teramana, Solo il piccone.Come fu abbattuto il Teatro Comunale di Teramo (2015), Teramo e il cinematografo (2015), Teramo e il teatro lirico (2016), Teramo e il teatro di prosa (2017), Teramo e il teramano negli anni della guerra civile (2017), Tempo Nuovo. Il Fascismo Repubblicano teramano (2018), Il postfascismo a Teramo e nel teramano (2019).Nel 2017 ha pubblicato Ritorno a Spinoza, una quasi autobiografia filosofica.

    Vedi tutti i libri pubblicati
  • L'autore: Loris Di Giovanni

    Loris Di Giovanni, laureato in giurisprudenza, con una tesi sulle associazioni segrete e la Loggia P2, e in scienze politiche, con una tesi sulla storia della Massoneria in Abruzzo, è autore di La massoneria a Chieti e in provincia: dal periodo napoleonico al Fascismo, (Poligraph, Chieti, 1997); Sigilli massonici e carbonari abruzzesi nell'Ottocento, (Poligraph, Chieti, 1998); Il marchese Gesualdo de Felici e la Massoneria: note ad un carteggio rinvenuto, (Poligraph, Chieti, 2001); Note su la historia della Libera Muratoria in Teathe, (con Alessandro Verri, Tabula Fati, Chieti, 2001); Umberto Cipollone Gran Maestro del G:.O:.I:.- scritti, interventi, documentazioni, (Tip. Botolini, Lanciano, 2006). Ha anche pubblicato sempre per Artemia Nova Editrice nel 2019 con Elso Simone Serpentini, Storia della Massoneria in Abruzzo,  con lo stesso e con altri autori Il Manoscritto di Pianella. Un catechismo massonico abruzzese dei primi dell'Ottocento e Fabrizio Padula. Il medico, il politico, l'artista e il massone.

    Vedi tutti i libri pubblicati

Acquista subito

STORIA DELLA MASSONERIA IN ABRUZZO

Per acquistare il libro "STORIA DELLA MASSONERIA IN ABRUZZO" di Elso Simone Serpentini, Loris Di Giovanni al prezzo di € 25,00 compila il seguente modulo.

MODALITA' DI PAGAMENTO: Bonifico bancario anticipato con spese di spedizione in omaggio

Informativa sulla privacy ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03 » Clicca qui per leggere


Vuole iscriversi alla nostra newsletter?