Artemia Nova Editrice
TEMPO NUOVO
TEMPO NUOVO

TEMPO NUOVO

Il Fascismo Repubblicano teramano

Autore: Elso Simone Serpentini

Genere: Saggistica

€ 28,00

Descrizione:

Quella del Fascismo Repubblicano teramano è una storia che non era stata ancora mai scritta, per diverse e varie ragioni. Soprattutto negli ultimi anni è stata registrata una crescente fioritura di pubblicazioni e di saggi sulla storia della Repubblica Sociale Italiana e sulla sua breve stagione. Si è fatto cenno, perciò, qua e là, a vicende locali, alcune delle quali legate al territorio teramano. Ma non era stata finora nemmeno abbozzata una ricostruzione organica ed approfondita di come gli uomini che aderirono a Teramo e nel teramano alla R.S.I. vissero il più tormentato periodo della propria esistenza.

Nel suo lavoro Teramo e il teramano negli anni della guerra civile (Artemia Nova Editrice, 2017), Serpentini di quegli uomini e delle vicende drammatiche che li videro protagonisti e al tempo stesso vittime faceva cenno, sinteticamente, nel fronteggiarsi di due parti politiche contrapposte, ma la necessità di rappresentare entrambi gli schieramenti non aveva consentito di prendere in esame in maniera approfondita uno dei fronti.

In questo nuovo lavoro, dedicato espressamente alla parte che risultò sconfitta e vinta al termine dell'esperienza fascista repubblicana, si ripercorre giorno per giorno e mese per mese la serie di drammatiche scelte, di conflitti interni, di discussioni anche aspre che furono vissute nel campo di quanti si schierarono nel teramano nelle file della Repubblica Sociale Italiana, impegnati a far fronte ad una continua carenza di risorse e di armamenti, a combattere un nemico che aveva diversi aspetti, quello militare delle truppe anglo-americane in avanzata e dei loro micidiali aerei e quello disorganizzato, ma spietato, del movimento partigiano e delle sue imboscate. 

 

Nel contempo, un altro esercito, teoricamente amico ed alleato, dettava regole e imponeva una ferrea disciplina, che si faceva fatica ad accettare fino al momento fatale della ritirata verso il Nord e lo sbandamento che ne seguì. La storia che qui si propone è quella dei vinti, consapevoli dell'imminente ed ineluttabile sconfitta, ma decisi a continuare a combattere in nome di un'asserita lealtà ai propri principi e della fede in una nuova Italia, che, superato il Fascismo come regime, attuasse gli ideali di una sinistra repubblicana e mazziniana.

Info

Codice ISBN: 9788894877526

Pagine: 592

Informazioni:

Status:

Anno di pubblicazione: 0

  • Elso Simone Serpentini

    ELSO SIMONE SERPENTINI da un iniziale interesse per la filosofia greca è passato ad occuparsi di fenomenologia e di sociologia, sostenendo nel 1966 (Università di Roma) la tesi Storicismo, mar-xismo e sociologia della conoscenza nei primi saggi tedeschi di Karl Mannheim. Successivamente, si è dedicato, oltre che all'insegnamento nei licei della storia e della filosofia, ad un'intensa produzione pubblicistica, collaborando a periodici e a testate radiotelevisive, per le quali ha allestito inchieste storiche e trasmissioni di argomento letterario e filosofico. Dopo aver pubblicato Storia del calcio teramano 1913-1982 (1982) e Consigliere si calmi (1990), in cui proponeva uno studio del linguaggio politico usato nelle assemblee pubbliche elettive, nel 2001 ha dato vita alla collana Processi celebri teramani (nella quale sono stati finora pubblicati trentuno volumi), in cui ricostruisce crimini e relative vicende processuali con uno stile narrativo che, ispirandosi ad una scrittura postmoderna, unisce il rigore documentaristico alle tecniche descrittive della letteratura gialla classica. Nel 2004 ha dato vita alla collana Briganti d'Abruzzo (sono apparsi finora cinque volumi sul brigantaggio medievale e rinascimentale). Nel 2008 ha pubblicato la prima traduzione in italiano moderno del capolavoro della letteratura spagnola barocca Il Criticone, di Baltasar Gracián (1651/57). Nel 2009, insieme con lo studioso francese Maurice Mauviel, ha pubblicato Enrico Sappia, Cospiratore e agente segreto di Mazzini, una biografia assai documentata di un protagonista e testimone dei principali fatti storici europei dalla fondazione della Repubblica Romana ai primi anni del Novecento, curando nel 2016 i suoi Scritti abruzzesi, una serie di articoli pubblicati dal 1879 al 1886 con lo pseudonimo Enrico Sappia De Simone. Nel 2010 ha pubblicato Storia del calcio teramano 1983-2008, aggiornando il suo studio del 1982, e nel 2011 ha curato l'edizione critica dell'opera omnia del poeta dialettale teramano Alfonso Sardella (1937-2010), Tutte li puesìje (L'ùddeme landò vache artruvènne). Nel 2013 ha pubblicato All'Oriente di Teramo. La massoneria teramana tra storia e cronaca, di cui nel 2015 è uscita la seconda edizione aggiornata e accresciuta. Ha dedicato quattro volumi alla storia degli spettacoli cinematografici e teatrali a Teramo: nel 2015 Solo il piccone, Come fu abbattuto il Teatro Comunale di Teramo e Teramo e il cinematografo, nel 2016 Teramo e il teatro lirico e nel 2017 Teramo e il teatro di prosa. Sempre nel 2017 ha pubblicato Ritorno a Spinoza, una quasi biografia filosofica che può essere anche considerata un pamphlet polemico. Sta preparando la traduzione in italiano di un libro scritto da Enrico Sappia in francese nel 1869, con lo pseudonimo Ermenegildo Simoni, Histoire des conspirations mazziniennes. È in procinto di pubblicare anche La nature de li cose (La felusufìje ‘ndialette terramana), una raccolta di poesie in vernacolo.

    Vedi tutti i libri pubblicati

Acquista subito

TEMPO NUOVO

Per acquistare il libro "TEMPO NUOVO " di Elso Simone Serpentini al prezzo di € 28,00 compila il seguente modulo.

MODALITA' DI PAGAMENTO: Bonifico bancario anticipato con spese di spedizione in omaggio

Informativa sulla privacy ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03 » Clicca qui per leggere


Vuole iscriversi alla nostra newsletter?