Artemia Nova Editrice
IO SONO DI ASPIES GIOVANE VALOROSO DEL PRETUZIO
IO SONO DI ASPIES GIOVANE VALOROSO DEL PRETUZIO

IO SONO DI ASPIES GIOVANE VALOROSO DEL PRETUZIO

Romanzo storico

Autore: Nicolino Farina

Genere: Narrativa

€ 18,00

Descrizione:

Aspies Pompelio è un pretuziano di diciotto anni che vive le inquietudini della sua età e del suo tempo all'epoca del VII secolo a.C. Insieme a tutti gli altri giovani della comunità, vive il passaggio della pubertà e della spensieratezza alla condizione di adulto e delle responsabilità. Per la cultura del suo popolo è un periodo di grande emotività, carico di simbologie e condizioni di vita sociale in cui si entra nella comunità degli uomini. Vive a Campii, la cittadella che identifica un vasto territorio ricco di borghi, posta ai piedi dei Monti Gemelli, a ridosso di pascoli montani, boschi, colline e fiumi, non lontana da Pretut, la capitale dello Stato, e dal mare. È un territorio vocato alla pastorizia, alla produzione di olio e vino, ricco di legna, acqua, cave di pietra, creta e ferro, con una popolazione economicamente florida, dedita soprattutto all'allevamento ma dotata di raffinati artigiani e abili commercianti.

Un episodio traumatico vissuto da bambino gli ha segnato profondamente l'anima. Diventato un valente cavaliere della milizia pretuziana, va a difendere la sua comunità in scontri armati che lo vedono protagonista. Gli eventi lo riportano all'episodio nefasto subito nella fanciullezza. Il turbamento lo tormenta fino a fortificarlo, mentre l'amore travolgente per Livia gli ruba ogni pensiero.

Agli albori della storia dell'Italia, le vicende di Aspies aiutano a comprendere a fondo il territorio del Pretuzio, abitato da un popolo antico di stirpe Italica, capace di una cultura straordinaria e inaspettata, che può restituire il giusto merito storico e il senso di appartenenza alla provincia di Teramo e all'intero Abruzzo.

Info

Codice ISBN: 978-88-31455-33-6

Pagine: 332

Informazioni: formato 14x21 cm

Status: Disponibile

Anno di pubblicazione: 2021

  • Nicolino Farina

    Nicolino Farina è nato a Campli nel 1955. Lavora presso la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio dell'Abruzzo, del MiBACT.

    Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, è Direttore Responsabile del periodico di attualità, arte e cultura Campli Nostra Notizie. È nel direttivo dell'Istituto Abruzzese Ricerche Storiche. Fa parte o ha fatto parte del comitato redazione di diverse testate giornalistiche tra cui: Santini et Similia, trimestrale internazionale edito da Barbieri di Manduria (TA); Aprutium, periodico di storia abruzzese; L'Araldo Abruzzese, settimanale diocesano di Teramo; Il donatore, periodico della FIDAS di Teramo. Ha collaborato con i quotidiani di Teramo, Le Notizie e La Città. È Direttore della collana “Briciole di sole” di Artemia Nuova Editrice. Suoi contributi compaiono in importanti progetti editoriali, tra i quali: Documenti dell'Abruzzo Teramano, Carsa Edizioni, Pescara 1996; Gente d'Abruzzo – dizionario biografico, Andromeda Editrice, Recanati (MC) 2006-2007.

    Ha pubblicato: per Multimedia Edizioni - L'Italia tascabile (Teramo), Campli Campovalano (2000); per Edizioni Archè-Edigrafital (Teramo), Scala Santa (2002), S. Vito di Valle Castellana (2004); per Campli Nostra Notizie, Madonne incise - Excursus sull'iconografia popolare mariana (2003), Cucù antico gioco di carte (2010); per Giservice Edizioni (Teramo), Campli Città dei Musei (2009), Porchetta italica di Campli Excursus letterario sul porco (2011); per L'Artaldo Abruzzese (Teramo), Ritorno a Campli (2014); per Artemia (Mosciano S. Angelo – TE), Le Madonne in terracotta di Nocella (2014), Zona di Guerra 1915-1918 Le foto e le lettere di Serafino De Benedictis soldato tipografo e fotografo dilettante (2016), Scala Santa di Campli – L'annuncio di fede (2017).

    Si è classificato secondo al concorso nazionale letterario “Giammario Sgattoni 2013”, con il racconto Ritorno a Campli. Si è classificato secondo alla sezione Turismo del premio nazionale di giornalismo “Vivi l'Abruzzo” – terza edizione “Luigi Braccilli” 2017, con l'articolo Le Cardarall' di Battaglia, pubblicato su “Tesori d'Abruzzo”, n°42 del 2016, edito a Pescara.

    Come pittore e incisore compare sul Dizionario Comanducci (Storia dell'Arte) e su diversi cataloghi, tra cui: Arte Italiana Contemporanea, ed. “La Ginestra” di Firenze, 1983; Carlo Marconi “Lo Svarietto” 1976-1996, Deltagrafica, Teramo 1996; Chinese Russian and Italian Art Exchange Exhibition 1998/1999 ed. Jili Accademy of Art Cina, Changchun (Cina) 1998; Penne e pennelli in Interamnia, ed. Centro culturale “J. Maritain Società 2000”, Teramo 1999; Column'Art 2001, ed. Arte Teramo-Comune di Colonnella, 2001; 15 Maestri per la campagna PolioPlus, ed. Rotary International – Club di Teramo – 2001; Enciclopedia Artisti Contemporanei - “D'Arte” Opere e Quotazioni, S.T.M. Italia Edizioni, Milano 2009.

    All'estero ha esposto a: Changchun (Cina) (1999) “Chinese Russian end Italian Art Exchange Exhibition”; Sanpietroburgo (Russia) (1999) “Chinese Russian end Italian Art Exchange Exhibition”; Gerusalemme (Israele) (2002) “Rassegna d'arte contemporanea “Natale per i Palestinesi . Pasqua in Palestina”, a cura di “Land research center Gerusalemme”.

    Vedi tutti i libri pubblicati

Acquista subito

IO SONO DI ASPIES GIOVANE VALOROSO DEL PRETUZIO

Per acquistare il libro "IO SONO DI ASPIES GIOVANE VALOROSO DEL PRETUZIO" di Nicolino Farina al prezzo di € 18,00 compila il seguente modulo.

MODALITA' DI PAGAMENTO: Bonifico bancario anticipato

METODO DI SPEDIZIONE



Informativa sulla privacy ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03 » Clicca qui per leggere


Vuole iscriversi alla nostra newsletter?